""

FAQ - Domande Frequenti

  1. Il servizio Vconf

  2. Videoconferenza

  3. Glossario

 

 

 

Il servizio Vconf

 

Che cosa è Vconf?

Vconf è il servizio di multivideoconferenza del GARR che permette di attivare una o più sale riunioni virtuali all'interno della MCU (Multipoint Control Unit) centralizzata del GARR in grado di connettere tra loro più siti (individuali o sale riunioni attrezzate) che siano dotati di un terminale di videoconferenza conforme allo standard H.323 oppure SIP (per quanto riguarda l'hardware e il software). È anche possibile accedere in modalità solo audio (e per un numero limitato di accessi) alle sale riunioni virtuali tramite il servizio telefonico (fisso o cellulare) tradizionale (PSTN). Il servizio fornisce accesso sia in definizione standard SD, che in Alta Definizione HD, e rende automaticamente compatibili tra loro i terminali a definizione diversa tra loro. torna al menu

 

Quali sono i requisiti per fare login attraverso IDEM?

Devi far parte della federazione IDEM; verifica questo su http://www.idem.garr.it/partecipanti.
Verifica inoltre che il tuo Identity provider fornisca gli attributi necessari per fare login al servizio Vconf ( leggi la lista). torna al menu

 

Chi può usare il servizio?

Il servizio di prenotazione delle stanze virtuali di Vconf è disponibile per tutti gli utenti della rete GARR. Alle videoconferenze prenotate nelle stanze virtuali da un utente della rete GARR, può però poi accedere chiunque sia stato invitato dall'utente GARR che ha fatto la prenotazione, indipendentemente dall'organizzazione a cui l'utente invitato appartiene.

La prenotazione e la gestione delle sale virtuali sono disponibili previa autorizzazione e  autenticazione nel tramite il portale http://vconf.garr.it .

Logo IDEMTutti gli utenti le cui organizzazioni partecipano già al servizio di identità federata GARR-AAI “IDEM” http://www.idem.garr.it/ dovranno semplicemente cliccare sull'immagine illustrata a fianco.

Si aprirà una pagina che consente di autenticarsi con le proprie credenziali rilasciate dall'organizzazione di appartenenza.

Per le organizzazioni che ancora non partecipano a IDEM, l'autenticazione avviene tramite il link “login”. Nella pagina che si apre occorre inserire username (che coincide con il proprio indirizzo e-mail) e password. torna al menu

 

Sono un APM, e' la prima volta che uso il servizio, da dove comincio?

Devi prima di tutto abilitare il tuo account, seguendo le istruzioni di primo accesso che hai ricevuto direttamente via email dal servizio Vconf. Se non le hai ricevute o non le trovi più, scrivi a vconf-service@garr.it per fartele spedire nuovamente.
Dopo aver abilitato il tuo account la prima volta, puoi iniziare a generare le credenziali per tutti gli altri tuoi utenti, come indicato qui. Naturlamente puoi anche usare direttamente il servizio Vconf dal tuo account, prenotando stanze virtuali etc. torna al menu

 

Sono l'APM (abilitato a rilascare credenziali ai colleghi): cosa devo fare?

Per generare le credenziali per i propri utenti (appartnenti allo stesso dominio per il quale siate abiltiati) Selezionate dal menù dei Servizi la “Gestione Utenti” --> “Inserisci utenti” completate i dati del form e poi “Aggiorna”. Da quel momento l'utente potrà entrare con l'identificativo che avete creato (indirizzo e-mail), password vuota, e riceverà via e-mail la sua prima password provvisoria di accesso. torna al menu

 

Gli utenti che ho creato come APM non ricevono l'email con la password: cosa devo fare?

La creazione delle credenziali non genera alcuna email. Sino a quando l'utente non effettua il suo primo accesso con password vuota, NON viene attivato l'account e NON viene inviata alcuna password. torna al menu

 

Sono un APM e la mia istituzione aderisce ad IDEM. Cosa devo fare per abilitare i miei utenti al servizio Vconf?

Nulla! Ogni utente che possiede già credenziali IDEM è già abilitato con queste credenziali all'uso del servizio Vconf. torna al menu

 

Chi deve predisporre la stanza virtuale?

La stanza virtuale (esattamente come nel caso dell'organizzazione di una riunione in una “stanza reale”) deve essere predisposta da chi organizza la riunione. Il servizio Vconf vi permette di predisporre facilmente una stanza virtuale per poi invitare gli altri partecipanti alla vostra riunione. Se la stanza virtuale è già stata predisposta, seguite semplicemente le isteruzioni che avete ricevuto dall'organizzatore per entrarci. torna al menu

 

Cosa devo fare per prenotare una sala virtuale sulla MCU?

È necessario disporre delle credenziali di autenticazione  per accedere al portale http://vconf.garr.it. Se non disponi di tali credenziali contatta l'APM della tua organizzazione che ti aiuterà per la prenotazione della sala virtuale.

Una volta entrati nel portale, selezionando la voce “Nuova prenotazione” occorre definire alcune informazioni (ad esempio data, orario, durata e numero di partecipanti).

Completati i passi necessari per la prenotazione appare una pagina di conferma che presenta:

  • l'ora e la data della videoconferenza;
  • le istruzioni per effettuare il collegamento sulla MCU;
  • l'identificativo della sala virtuale;
  • il PIN (non obbligatorio).

Le medesime informazioni sono contenute nella e-mail di conferma che ti invierà il sistema dopo aver completato la prenotazione. Dovrai inoltrare questa e-mail a tutti gli utenti che intendi far partecipare alla sala virtuale. torna al menu

 

Ho prenotato una stanza virtuale, e adesso cosa faccio?

Dopo la prenotazione, ricevereta anche una e-mail di conferma che contiene tutte le istruzioni per entrare nella stanza virtuale che avete prenotato. Le stesse informazioni sono riportate anche nella pagina di conferma che appare in finale sul portale Vconf.

Dovete ora comunicare a tutti i partecipanti alla vostra riunione le istruzioni per entrare. Il metodo più semplice è ovviamente inoltrare loro la e-mail di conferma che avete ricevuto. Per entrare voi stessi nella stanza virtuale alla data ed ora della riunione, dovete ora utilizzare il vostro videoterminale seguendo come gli altri invitati, le istruzioni per entrare. torna al menu

 

Cosa devo fare per entrare in una sala virtuale?

Per entrare in una sala virtuale è necessario:

  • aver ricevuto la e-mail di invito con le istruzioni per l'accesso alla MCU;
  • usare un terminale di videoconferenza conforme agli standard H.323 (oppure SIP); in modalità solo audio (e con accessi limitati) è anche possibile usare un telefono o cellulare tradizionale (PSTN); se si ha a disposizione solo Skype, bisogna fornire il proprio identificativo Skype al coordinatore della riunione, che provvederà lui a chiamarvi per farvi entrare nella riunione.
  • effettuare il collegamento alla MCU nel giorno e all'ora stabiliti. torna al menu

 

Chi può entrare in una sala virtuale?

Possono entrare solo gli utenti invitati, qualsiasi sia l'organizzazione a cui appartengono, ovvero coloro che hanno ricevuto la e-mail contente le istruzioni per l'accesso inviate da chi ha  prenotato la sala virtuale. Tale e-mail contiene data e ora della videconferenza e i parametri necessari per configurare il videoterminale che consente di partecipare.

Chi si connette NON ha bisogno di alcuna credenziale/autorizzazione del portale Vconf, se non dei parametri contenuti nella e-mail di conferma. Se viene creato un PIN di sicurezza per entrare nella stanza virtuale, il PIN è la sola cosa che i partecipanti devono conoscere per entrare quando si collegano alla MCU. Il PIN deve essere quindi inserito nella e-mail contenente le istruzioni per l'accesso alla sala e inviata da chi ha prenotato la sala. torna al menu

 

Devo avere le credenziali Vconf per entrare in una stanza virtuale?

No, ti bastano i parametri di accesso che chi ha creato la stanza virtuale e ti ha invitato ti deve fornire. torna al menu

 

Come faccio ad eseguire un test?

Devi prenotare una sala virtuale e poi collegarti alla MCU seguendo le istruzioni che sono state fornite alla conferma della prenotazione. Devi  eseguire il test con tutti i partecipanti che prevedi di coinvolgere quando organizzerai l'incontro reale. torna al menu

 

Sono supportati i terminali H.320 ISDN?

Il servizio Vconf non supporta terminali di tipo ISDN H.320. Per collegare ad una stanza virtuale un terminale di tipo H.320 dovete disporre di un gateway H.323/H.320. È possibile in modalità solo audio (e con accessi limitati) accedere a Vconf con terminali H.320, usandoli come un telefono tradizionale con le modalità di accesso PSTN. torna al menu

 

Che cosa è la GDS directory?

È un elenco dei recapiti degli utenti registrati su Vconf. È lasciata agli utenti del servizio la responsabilità di mantenere i dati aggiornati. torna al menu

 

Posso anche far assistere qualcuno alla riunione in modo “passivo”, anche se costui non ha un videoterminale?

Sì. Se quando effettuate la prenotazione richiedete anche il servizio “streaming”, fornendo la relativa URL (il link che viene dato nella e-mail di conferma), la persona che non è dotata di videoterminale potra seguire, collegandosi con un browser a quel link, la vostra riunione. torna al menu

 

 

Videoconferenza

 

Posso usare FaceTime, Hangouts, WhatsApp video, e simili per collegarmi ad una stanza virtuale?

No. I sistemi di videocomunicazione che si basano su soluzioni non standard (protocolli proprietari), come quelli elencati sopra, non sono in grado di collegarsi alle stanze di Vconf. Solo i client standard H.323 o SIP possono essere utilizzati. È però possibile utilizzare Skype per collegarsi alle stanze di Vconf, facendosi chiamare dal coordinatore della riunione. torna al menu

 

Posso utilizzare Skype per collegarmi ad una stanza virtuale?

Sì. Esiste un servizio sperimentale di Vconf che permette di usare Skype per collegarsi alle stanze virtuali. È necessario fornire al coordinatore della riunione il proprio indirizzo Skype, ed il coordinatore dovrà provvedere a chiamarvi nel corso della riunione. Il numero di posti disponibili è limitato, e quindi Skype va inteso come servizio di accesso per i casi in cui non si ha a disposizione nessun terminale standard H.323 o SIP. torna al menu

 

Perchè non posso più chiamare direttamente con Skype una stanza di Vconf?

Purtroppo Skype ha modificato di propria iniziativa la sua applicazione togliendo il supporto per i DTMF (i “toni” audio assegnati al tastierino numerico), rendendo quindi impossibile la selezione della stanza e l'inserimento dell'eventuale PIN di sicurezza. Pertanto ora è solo possibile “entrare” in una stanza Vconf con Skype facendosi chiamare dal coordinatore della stanza. torna al menu

 

Sono un coordinatore, come faccio ad invitare un utente Skype?

Per invitare un utente Skype, la videoconferenza deve essere già attiva. È necessario andare in “Le mie prenotazioni (SD o HD)” per poi entrare nel “monitor” della stanza virtuale, cliccare “Aggiungi partecipante”, indicare Skype come metodo di connessione, inserire lo username Skype dell'utente che si desidera contattare e cliccare “aggiungi partecipanti”. torna al menu

 

È possibile videoregistrare una videoconferenza?

Il servizio di prenotazione Vconf non comprende il pezzo "registrazione" della conferenza, però l'utente può registrare autonomamente la videoconferenza in due modi:

  • connettendosi alla videoconferenza con un client H.323 che lo permette. Quasi tutti i terminali software (xmeeting, PVX, Mirial, VydioHD, ...) hanno questa possibilità. Invece i terminali hardware (Polycom, Aethra, Tandberg, ...) di solito NON registrano; in questo caso si possono collegare le uscite audio e video dell'apparato di videoconferenza ad una stazione di registrazione (videoregistratore o encoder);
  • abilitando lo streaming in fase di prenotazione della videoconferenza e salvando il flusso di streaming con uno dei software disponibili in rete, come wm recorder (richiede una licenza) o come sdp-downloader che ha il pregio di una buona facilità d'uso. torna al menu

 

Posso usare un telefono o cellulare per accedere ad una stanza di Vconf?

È possibile accedere in modalità solo audio (e per un numero MOLTO limitato di accessi) alle sale riunioni virtuali tramite il servizio telefonico (fisso o cellulare) tradizionale (PSTN). Il numero da chiamare viene indicato nelle istruzioni per accedere alla stanza virtuale. L'accesso telefonico è un accesso da utilizzare solo nei casi di emergenza ove non vi è possibilità alcuna di utilizzare gli altri sistemi di accesso via rete previsti. torna al menu

 

Vconf è anche un sistema per audioconferenze via telefono o cellulare?

No. Vconf è un sistema per audio/video conferenze con client che usano vari formati standard (H.323, SIP, ENUM, VoIP) che utilizzano la rete di computer. Vconf supporta un accesso via telefono tradizionale o cellulare molto limitato, da utilizzare solo nei casi di emergenza ove non vi è possibilità alcuna di utilizzare gli altri sistemi di accesso via rete previsti. torna al menu

 

Esiste della documentazione che mi aiuti a realizzare una videoconferenza?

Nel portale Vconf alla voce “Informazioni” sono disponibili il manuale, Tutorial e altro materiale di supporto. torna al menu

 

Quale è il numero massimo di sedi che possono essere collegate per una videconferenza?

Il portale di videoconferenza permette di creare una prenotazione che ospita sino a 40 sedi in videoconferenza a definizione standard SD e 40 sedi con un collegamento solo audio, ed anche sino a 40 sedi in videoconferenza ad Alta Definizione HD e 40 ulteriosi sedi con collegamento solo audio, per un totale di 80 sedi video ed 80 sedi audio.. Questo limite dovrà tenere conto di eventuali prenotazioni di altri utenti in atto nello stesso arco temporale. torna al menu

 

Quali sono le caratteristiche della MCU del GARR?

GARR utilizza per il servizio a definizione standard SD la MCU CISCO/Codian/Tandberg 4220 che dispone di 40 porte audio/video e ulteriori 40 porte solo audio.

Le caratteristiche sono le seguenti:

  • Video Codec: H.261, H.263, H.263+, H.263++, H.264
  • Risoluzione Video: da QCIF a 480p fino a 30 fps e 720p (1280 x 720) fino a 15 fps
  • Audio Codec: G.711, G.722, G.723.1, G.728, G.729, MPEG-4 AAC-LC, MPEG-4 AAC-LD, Polycom® Siren14™ / G.722.1 Annex C
  • Protocolli: H.323, SIP

e per il servizio ad Alta Definizione HD la MCU CISCO/Tandberg MSE8000 che dispone di due blade MCU HD 8150 per un totale di 40 porte audio/video e ulteriori 40 porte solo audio.

Le caratteristiche sono le seguenti:

  • Video Codec: H.261, H.263, H.263+, H.263++, H.264
  • Risoluzione Video: da QCIF a 720p 60 fps e SD fino a w448p 30 fps
  • Audio Codec: G.711, G.722, G.723.1, G.728, G.729, MPEG-4 AAC-LC, MPEG-4 AAC-LD, Polycom® Siren14™ / G.722.1 Annex C
  • Protocolli: H.323, SIP

 

Quali terminali di videoconferenza posso usare?

La MCU è interoperabile con i terminali di videoconferenza sia hardware che software forniti dai principali vendor. Siete tenuti a organizzare dei test di collegamento alla MCU: tenete presente che il corretto funzionamento dipende anche dalla configurazione dei terminale e della rete.

Il servizio Vconf è anche accessibile in modalità solo audio (e per un numero limitato di accessi) tramite il servizio telefonico tradizionale (fisso o cellulare). È comunque consigliato di cercare di dotarsi di un videoterminale!

Per ulteriori informazioni potete anche consultare le pagine: terminali hardware e terminali software. torna al menu

 

Quale è la banda minima di cui deve disporre un terminale per collegarsi alla MCU?

La banda minimale necessaria per una buona esperienza in videoconferenza è di 384 kbps bidirezionali. Bande superiori permettono di godere di una migliore qualità dell'audio e del video. torna al menu

 

Cosa devo fare se il mio endpoint è dietro il NAT?

Se l'indirizzo IP del terminale di videoconferenza  è del tipo 192.168.x.y, 10.x.y.z oppure 172.[16-31].x.y significa che state utilizzando un indirizzamento privato e non sarete in grado di utilizzare la videoconferenza a meno di configurazioni specifiche quali l'uso di un media proxy, oppure  port forwarding. Si raccomanda l'utilizzo di IP pubblici per i terminali di videoconferenza. torna al menu

 

Mi sono collegato: gli altri mi vedono e sentono, ma io non ricevo nulla. Perché?

Controllare il tuo firewal in ingresso, le porte etc., sempre chiedendo all'amministratore di rete/firewall. Per maggiori informazioni, fare riferimento ai Requisiti indicati alla voce “Informazioni”. torna al menu

 

Cosa devo fare se il mio endpoint è dietro un firewall?

Le politiche impostate sul firewall possono impedire di usare la videoconferenza. Tipicamente il firewall non permette di ricevere chiamate entranti. In questo caso potrete solo fare chiamate in uscita. Se non riuscite a fare le chiamate in uscita contattate il vostro amministratore di rete/firewall in modo da verificare che il firewall permetta l'utilizzo della videoconferenza e che il terminale di videoconferenza sia configurato in maniera corretta. torna al menu

 

Quali porte devono essere lasciate aperte in entrata uscita per poter fare una videconferenza?

Ecco le porte usate per la videoconferenza H.323:

  • 1718 - TCP Gatekeeper Discovery;
  • 1719 - UDP Gatekeeper RAS;
  • 1720 - TCP Call Setup;
  • 1731 - TCP Call Control Audio;
  • Dinamici range 1024-65535 - TCP H245 Call parameters;
  • Dinamici range 1024-65535 - UDP RTP (Video Data Streams);
  • Dinamici range 1024-65535 - UDP RTP (Audio Data Streams);
  • Dinamici range 1024-65535 - UDP RTCP (Control Information). torna al menu

 

Che cosa sono quei simboli che ogni tanto compaiono sullo schermo durante una videoconferenza?

La MCU può rispondere a dei comandi specifici dati dall'utente attraverso il proprio videoterminale, attraverso il telecomando dello stesso (per il terminali hardware) oppure le freccette della tastiera (per i terminali software). In altri casi la MCU sta semplicemente segnalando qualcosa all'utente o qualcosa che riguarda un utente specifico tra quelli collegati. È possibile scaricare un manuale per utente specifico per le MCU usate dal servizio Vconf qui. torna al menu

 

 

Glossario

 

Cosa significa MCU?

MCU è l'acronimo di Multipoint Control Unit; questo apparato è impiegato per collegare due o più terminali di videoconferenza all'interno di una sala virtuale miscelando l'audio e il video di ogni partecipante. torna al menu

 

Chi sono gli APM?

APM è l'acronimo di Access Port Manager. Si tratta della figura, presente in ogni organizzazione che usa la rete GARR, abilitata a effettuare le prenotazioni delle sale virtuali. Gli APM ricevono d'ufficio le credenziali (username e password) per accedere al servizio .

Gli APM sono autorizzati a creare - tramite il portale -  nuovi utenti del servizio (ovvero abilitare dei collaboratori a effettuare le prenotazioni) purché appartengano alla propria organizzazione; unico vincolo è che il dominio dell'indirizzo di e-mail dei nuovi utenti sia quello ufficiale dell'organizzazione.

Gli APM possono - sotto la propria responsabilità -  richiedere di abilitare i propri collaboratori a creare nuovi utenti inviando la domanda a vconf-service@garr.it. torna al menu

 

Cosa è una stanza virtuale?

Una stanza virtuale è l'insieme delle risorse della MCU messe a disposizione in un  intervallo di tempo predefinito in modo che due o più partecipanti possano vedersi e parlarsi mediante l'utilizzo di terminali di videoconferenza collegati alla MCU. Ogni stanza virtuale è definita da un identificativo. Quando un partecipante si collega alla MCU, questo identificativo permette di entrare nella sala virtuale corretta. torna al menu

 

Che cosa è il PIN di sicurezza?

Il PIN di sicurezza è un codice di 4 cifre che viene associato ad una sala virtuale. Potranno accedere alla sala virtuale solo coloro che forniranno il PIN in fase di collegamento alla MCU. È un modo per preservare la riservatezza dell'incontro ed evitare che estranei si colleghino alla sala virtuale accidentalmente. torna al menu

 

Che cos'è un videoterminale?

È lo strumento (hardware o software) che consente di connettersi in videoconferenza alla MCU. L'utente chiamato a partecipare alla videconferenza ha due possibilità per dotarsi di un videoterminale:

  • scaricare un programma (strumento software) tra quelli disponibili su Internet;
  • usare uno strumento hardware (i.e. Set Top Box) generalmente installato nelle sale riunioni. torna al menu

Logo GARR

Consortium GARR - Via dei Tizii, 6 - 00185 Roma
Tel. 0649622000 - Fax 0649622044 | CF 97284570583 - PI 07577141000